Manutenzione ordinaria del PC

Come quasi tutti gli strumenti che utilizziamo abitualmente, il nostro PC ha bisogno periodicamente di manutenzione. Non si tratta di interventi particolarmente delicati, quindi con un minimo di accortezza chiunque potrebbe essere in grado di far durare più a lungo il proprio PC.

 

Hardware

Sebbene pochi ci pensino, la sporcizia è una delle cause principali di malfunzionamento del PC. La polvere, il fumo, peli degli animali e altro possono depositarsi all’interno e causare danni riducendo, ad esempio, la capacità di dissipare il calore.

Buona norma è quindi quella di armarsi di bomboletta ad aria compressa, pennello o piccolo aspirapolvere per rimuovere periodicamente lo sporco da ventole, dissipatori o interno del telaio.

Una delle attività da curare particolarmente è la pulizia del sistema di raffreddamento della CPU che, se non effettuata periodicamente o correttamente porta gradualmente il processore a lavorare a temperature sempre più elevate fino a raggiungere l’instabilità di sistema.

 

Software

La manutenzione non si limita alla parte hardware, infatti dopo un utilizzo intenso, il nostro PC avrà sicuramente accumulato dati che lo appesantiscono inutilmente rendendolo più lento.

Il browser ad esempio mantiene molti dati relativi alle pagine che visitate, permettendo una navigazione più snella. Questo vantaggio implica però consumo dello spazio su disco che a volte vanifica i benefici per il quale è stato pensato.

Il nostro consiglio è quello di salvare nei preferiti le pagine visitate spesso e cancellare periodicamente la cronologia di navigazione delle pagine, dati compresi.

Altro problema riguarda l’installazione di software che viene usato solo per prova ed in seguito disinstallato. La disinstallazione infatti non garantisce la pulizia completa del sistema da file e chiavi di registro. In questo caso l’utilizzo di applicazione specifiche come CCleaner può aiutare a ripulire eventuali incoerenze del registro di sistema e ad alleggerire il nostro sistema

x